La competenza giurisdizionale nei casi di violazione online dei diritti connessi al diritto d’autore


Con sentenza del 22 gennaio 2015 nella causa C-441/13, la Corte di Giustizia ha affrontato la questione pregiudiziale di interpretazione dell’art. 5, punto 3, del Reg. 44/2001, onde statuire se il giudice adito in relazione ad un’asserita lesione dei diritti connessi al diritto d’autore garantiti dallo Stato membro sia competente a conoscere di un’azione per responsabilità da lesione di tali diritti in conseguenza della messa in rete di fotografie tutelate su un sito internet accessibile nell’ambito territoriale della sua giurisdizione.

La Corte ha elaborato il proprio giudizio partendo dall’assunto secondo cui l’espressione «luogo in cui l’evento dannoso è avvenuto o può avvenire», contenuta nell’articolo 5, punto 3, del Reg. 44/2001, indica sia il luogo in cui il danno si è concretizzato, sia il luogo del fatto generatore di tale danno, cosicché il convenuto può essere citato, a scelta del ricorrente, dinanzi ai giudici di entrambi i luoghi in parola (cfr. sentenza Coty Germany, EU:C:2014:1318, punto 46), ciò in applicazione del principio di stretto collegamento tra la contestazione ed i giudici del luogo in cui l’evento dannoso è avvenuto o può avvenire.