Violazione a mezzo internet del diritto d’autore, quale la competenza giurisdizionale?


La tutela dei cosiddetti diritti immateriali presenta profili di particolare complessità allorché la condotta lesiva esuli dall’ambito territoriale nazionale per acquisire rilievo internazionale.

Qual è infatti l’organo giurisdizionale a cui deve rivolgersi il soggetto che assume di aver subito la violazione di un proprio diritto immateriale ad opera di un terzo residente in un altro Stato? E qualora la lesione sia stata commessa mediante internet? Ed in caso di positivo accertamento della violazione, qual è il danno risarcibile?

Tali problematiche sono state affrontate dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea nella recente sentenza 3.10.2013 n. C-170/12, con cui è stato deciso il caso del Sig. Peter Pinkney, residente in Tolosa (Francia), il quale affermava di essere l’autore, il compositore e l’interprete di dodici canzoni registrate dal gruppo musicale Aubrey Small su un disco in vinile, riprodotte senza la sua autorizzazione dalla società Mediatech (con sede in Austria) su un CD, successivamente commercializzato da due società britanniche mediante diversi siti internet.

Assumendo che detti siti web erano accessibili dal suo luogo di residenza, il Sig. Pinkney citava la Mediatech avanti il t