Parere del Garante sulla app di contact tracing

Con proprio parere in data 29 aprile 2020 [9328050], il Garante per la Protezione dei Dati Personali si è espresso favorevolmente sulla proposta normativa che prevede una applicazione (app) volta al tracciamento dei contagi da COVID-19 (contact tracing).

(l'immagine è tratta dalla pagina dedicata del sito del Garante)

Il Garante ha considerato che la proposta è conforme ai criteri privacy indicati dalle Linee guida del Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB) del 21 aprile 2020 a proposito dei sistemi di contact tracing, rispettando i seguenti requisiti:

  1. volontarietà

  2. previsione normativa

  3. trasparenza e pseudonimizzazione dei dati

  4. determinatezza ed esclusività dello scopo

  5. selettività e minimizzazione dei dati, anche tramite tecniche di anonimizzazione e pseudonimizzazione affidabili

  6. non esclusività del processo algoritmico e possibilità di esercitare in ogni momento i diritti di cui agli articoli da 15 a 22 del GDPR

  7. interoperabilità con altri sistemi di contact tracing utilizzati in Europa

  8. reciprocità di anonimato tra gli utenti dell’app

La proposta normativa aveva del resto sposato molte delle raccomandazioni fornite dal Presidente del Garante nell'audizione dell'8 aprile.

Restiamo dunque in attesa della normativa definitiva.

Avv. Piergiovanni Cervato

Cervato Law & Business | Studio Legale
Intellectual Property | Diritto di Internet | Privacy GDPR | Diritto di Impresa
TEL 049 714975 | Galleria Europa 3 | 35137 Padova | P.IVA 03800020285
Tutti i diritti riservati | © 2020

 

Official

Sponsor